TEO DE PALMA

Nato a San Severo (FOGGIA) il 06 gennaio 1947, ha iniziato la sua attività artistica  negli anni Sessanta. Alcune mostre: Castel dell’Ovo, Napoli; Pinacoteca Comunale, Macerata; Istituto Italiano di Cultura, Stoccolma; Joensuun Taidemuseo, Finlandia; Civica Galleria d’Arte Moderna, Gallarate; Niigata Museum, Giappone; Scuderie di Palazzo Reale, Napoli; Medelhavsmuseet, Stoccolma; Museo Provinciale, Potenza; Biblioteca Provinciale, Matera; Castello Svevo, Bari; Antichi Arsenali della Repubblica, Amalfi; Pinacoteca Provinciale, Bari; Kawasaki City Foundation, Giappone; Museo Civico, Foggia; Museo Stauròs, Isola del Gran Sasso; Museo Civico dei Brettii e degli Enotri, Cosenza; FRAC, Baronissi; Archivio di Stato, Novara; Museo Municipale, Bucarest; Museo Bilotti, Roma; Palazzo delle Stelline, Milano; Museo Storico della Città di Lecce; Facoltà di Lettere e Filosofia, Siena; Palazzo Turchi di Bagno, Università di Ferrara; Salon des Beaux Arts,  Louvre, Parigi. Ha partecipato alle Biennali di Venezia del 2007 e del 2011.

Studio: via Carlo de Ambrosio 3/b – San Severo- (Foggia) tel. 329-9297938 teo.de.palma@inwind.it

 

La solitudine, l’isolamento dal mondo per un artista è spesso la condizione necessaria perché prendano corpo le immagini che si affollano nella mente, le riflessioni sul proprio lavoro, sull’arte ed il suo ruolo sociale. Questa pandemia ha per me rafforzato una mia convinzione: siamo foglie in balia del vento della vita e quindi ogni sensazione di immortalità è una disperata bugia.

Teo De Palma